www.curareilsanguenellosperma.net


Vai ai contenuti

Esame delle urine dopo spremitura della ghiandola prostatica (Test di meares)

Descrizione esami

Con questa procedura si cerca di valutare se la causa della presenza di un numero di leucociti aumentato nel primo getto sia dovuto ad una uretrite od ad una prostatite cronica. Nel secondo caso, il numero maggiore di leucociti sarà reperibile nel secreto prostatico dopo espressione manuale della ghiandola o, in mancanza di una chiara secrezione, nel 3° getto urinario. Anche i batteri presenti nelle colture, saranno a concentrazioni maggiori in queste frazioni del prelievo. E’ importante sottolineare che tra un prelievo e l’altro, il paziente deve urinare per lavare la via escretrice e creare il massimo divario tra un campione e l’altro.

Esecuzione del Test

Si esaminano insieme il primo ed il secondo getto urinario, l’eventuale secrezione prostatica ottenuta con massaggio prostatico e un terzo campione di urine che effettua il lavaggio del sistema dopo massaggio.

Materiale per la raccolta
Quattro contenitori sterili in plastica, con tappo a vite, per la raccolta delle urine e del secreto prostatico (per facilitare il
paziente durante i lavaggi uretrali tra un campione e l’altro, è bene aggiungere anche altri due contenitori).
Dato che il paziente deve raccogliere quantità diverse di urina, è bene disegnare delle linee sui contenitori con pennarello indelebile, aiutandolo così ad interrompere il getto al momento giusto.

Modalità di esecuzione

Procedere alla pulizia ed al risciacquo dei genitali come per l’urinocoltura (è essenziale mantenere retratto il prepuzio per l’intera durata del prelievo).
Nel primo contenitore il paziente dovrà raccogliere un primo getto di urine ( per un volume massimo di circa 5 ml (circa 0,5 cm dal fondo del contenitore). La quantità deve essere minima poiché non deve diluire eccessivamente le secrezioni uretrali depositate durante la notte . Questo è il
campione Uretrale.

Effettuare lavaggio dell’uretra facendo emettere 10cc di urina..

Nel 2° contenitore raccogliere altri 20-50 mL di urina. Questo è il
campione Vescicale.

Si effettua poi il massaggio che deve riguardare i tre lobi della ghiandola, e deve essere delicato tanto da non provocare forti dolori, ma deciso.
La durata del massaggio è di un minuto circa . Il paziente durante la manovra dovrà mantenere retratta la cute del prepuzio. Se l’espressione prostatica produce una secrezione (non sempre è così) si raccoglie il secreto prostatico nel 3° contenitore per caduta.
Questo è il
Campione prostatico.

Home Page | Perchè il sangue nello sperma | Esami da fare per il sangue nello sperma | Come si cura il sangue nello sperma | Descrizione esami | Acquista on line | Consulta lo specialista | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu